Giuliana Amorosi

"Il filo rosso", 2014 Acrilico su tela La consapevolezza della perdita di una persona e la voglia di voler continuare il suo percorso. Un impulso irrefrenabile dell'anima che si materializza in alberi rossi e minacciosi, che nello stesso tempo indicano nuovi "sentieri". Gli alberi, schierati irregolarmente, incombono su un volto giovane e incerto e forse lo proteggono.

Vota quest'opera!

Votazioni Chiuse.

Dimensioni
70x40
Categorie
Pittura

Biografia

Salve, mi chiamo Giuliana Amorosi, sui dipinti Jule. Autodidatta, amo dipingere su tela e disegnare con i pantoni. Lo scorso settembre ho ricevuto una segnalazione di merito, per un'opera su tela, da parte del critico prof. Massimo Pasqualone, il mese successivo ho avuto modo di inaugurare la mia prima personale d'arte, intitolata "Nudo fumante" presso l'auditorium "Unità d'Italia" di Isernia. A novembre 2014, durante la XXII edizione del concorso internazionale di pittura "G. D'Annunzio", ho ricevuto il premio Eugenio Seccia grazie all'opera "10 Novembre". Sempre a novembre, ho avuto modo di prender parte ad una collettiva di arte contemporanea: la quinta edizione delle ermeneutiche della complessità , svoltasi presso la biblioteca diocesana di Ortona. A qualche giorno dall'inaugurazione della mia seconda personale, "il filo rosso", posso affermare che sarei davvero entusiasta di avere la possibilità di partecipare a questa importante biennale internazionale di arte. Porgo i miei più cordiali saluti.